Energia consapevole: più comfort, meno costi

Linda Rondina

Linda Rondina Loccioni Key Account Manager

“Tutto parte sempre dalla misura: ciò che non si può misurare non si può migliorare”:

è con questo principio che il Gruppo Loccioni investe in progetti per il futuro.

Come Key Account Manager curo le relazioni con i nostri clienti e partners per tutto ciò che riguarda il mondo Energy. Come gli altri membri del team anch’io scrivo sul nostro blog per raccontare un po’ del mondo Loccioni.

La mia esperienza nel Gruppo è nata e cresciuta all’interno del team Research@Energy. Già due anni fa con il portale servizi myLeaf si concretizzava l’idea di creare nella Leaf Farm, un hub di competenze che potesse gestire i flussi di informazioni relative ai consumi energetici di tutti i players della Leaf Community. È nato così il Centro Servizi.

Lungo il percorso abbiamo coinvolto i Leaf Players storici e tanti altri nuovi clienti che hanno deciso di affidare al Gruppo Loccioni la loro Energia. La nostra offerta verso il mercato si propone come soluzione integrata a supporto del cliente nel creare un percorso di sostenibilità, energetica, ambientale ma anche economica, con un obiettivo semplice ma importante: Più comfort, meno costi.

L’energia infatti è una voce di costo significativa per i nostri clienti ed incide indirettamente sul valore finale del prodotto ma spesso, non essendo la core competence del business industriale, viene subita inconsapevolmente.

Attraverso i nostri Servizi, mostriamo al cliente che può essere gestita in maniera virtuosa e ci affianchiamo a lui, passo dopo passo, con un Energy Manager di riferimento, per fornire supporto tecnico, amministrativo e di comunicazione.  Ad oggi, il risultato principale di questo approccio è che, grazie al nostro presidio e ai nostri consigli, il cliente acquista una sensibilità diversa verso le tematiche di consumo energetico e diventa per noi partner e complice di nuovi progetti.

Linda Rondina

Quali traiettorie evolutive della ecosostenibilità?

Un nuovo convegno per il Gruppo Loccioni e i suoi Leaf Players: il racconto del loro viaggio verso la sostenibilità.

Manager Italia organizza per giovedì 6 giugno 2013 un dibattito sui nuovi trend economici e sociali.

“La sostenibilità, – si spiega nel programma – oltre ad essere un fattore distintivo per l’azienda, diventa un approccio manageriale che può generare sia vantaggi per le aziende che scelgono di essere sostenibili, sia uno stato di benessere per tutta la collettività. Obiettivo dell’incontro è evidenziare come l’orientamento alla sostenibilità può diventare uno strumento di management generale indipendentemente dalla tipologia dell’azienda considerata”.

Parteciperanno al dibattito anche il Gruppo Loccioni, il Gruppo Fileni e il Gruppo Gabrielli.

L’invito è rivolto a tutti gli appassionati del tema. Per maggiori info leggete il programma. Location dell’evento: Facoltà di Economia – Università Politecnica delle Marche – Ancona.

Una collaborazione internazionale per l’energia

Marinella Massacesi

Marinella Massacesi, Business Innovation Loccioni Energy

Ciao, sono Marinella Massacesi e da circa sei anni lavoro al Gruppo Loccioni. Dopo Alessandro Salvucci, anch’io vorrei presentarmi e parlarvi di uno dei miei progetti nel settore dell’Energia che negli ultimi anni sta crescendo molto grazie anche allo sviluppo delle energie rinnovabili e all’innovazione portata dalla smart grid.

Da circa un anno e mezzo sono focalizzata su un progetto di sviluppo che prevede l’integrazione degli accumuli energetici nelle competenze relative all’efficienza energetica. Il Gruppo Loccioni, infatti, sta portando avanti la ricerca nel campo dell’indipendenza energetica e dell’ottimizzazione dei profili di consumo sviluppando nuove applicazioni per massimizzare il risparmio e la sicurezza.

Recentemente abbiamo avuto un’importante conferma della qualità del nostro lavoro: insieme a Samsung SDI, siamo stati selezionati da Enel per la fornitura di un sistema di storage da 1 MWh, nell’ambito del progetto europeo Grid4EU, finalizzato allo sviluppo e implementazione di soluzioni avanzate per le smart grid.

Il progetto dimostrativo di Enel sarà sviluppato in Emilia Romagna e sarà focalizzato sull’integrazione in rete della generazione distribuita da fonti rinnovabili, attraverso la realizzazione di un sistema di controllo e l’utilizzo di un dispositivo di storage basato su tecnologia agli ioni di litio fornito da Samsung SDI.

Il dispositivo di storage a cui ci si affiderà è RCube che, con 1 MWh di capacità di accumulo, rappresenta il progetto più avanzato sviluppato grazie alla partnership tra Loccioni e Samsung. RCube è un passaggio fondamentale verso la realizzazione delle smart grid, ovvero verso la realizzazione di una rete intelligente che sarà predisposta ad accogliere la generazione distribuita, a supportare l’efficienza energetica e ad integrare i nuovi utilizzi dell’energia elettrica.

Si tratta di un progetto ambizioso a cui il mio team ed io collaboriamo con grande entusiasmo e la consapevolezza che ci farà compiere un passo fondamentale verso il futuro dell’energia. Oltre allo scambio di competenze e alla crescita professionale la collaborazione con il colosso asiatico e la frequentazione assidua con i partners coreani si traducono anche in un continuo arricchimento della nostra cultura d’impresa.

Marinella Massacesi

Marinellla Massacesi – Business Innovation Loccioni Group
Hyeji Kim – ESS Marketing Samsung Sdi
Contrassegnato , , |

Il Sole 24 ore: è l’ora delle produzioni smart

Articolo Il Sole 24 OreOggi, 21 Maggio, il Sole 24 Ore dedica un articolo alle imprese marchigiane che puntano sull’innovazione e sulle soluzioni “smart”. Tra le best practices anche l’Home Lab costituito da 8 soci fondatori (Ariston Thermo, Elica, Indesit, Loccioni, M&D Institute, Spes, Teuco Guzzini e Università Politecnica delle Marche) a cui si è aggiunta Biticino.

Enrico Loccioni conferma che “c’è un approccio progettuale molto alto, nelle Marche, nonostante le difficoltà del mercato”.

Il Gruppo Loccioni viene citato anche per la prestigiosa collaborazione con Samsung Sdi in vista dello sviluppo di un sistema di accumulo e della stabilizzazione dell’energia da fonti rinnovabili. Il sistema è stato recentemente selezionato da Enel per il progetto europeo Grid4Eu (per lo sviluppo di soluzioni per le smart grid) e da RSE per attività di ricerca sul tema.

Leggi l’articolo de Il Sole 24 Ore on line o scarica l’articolo.

Vi presento i progetti Loccioni Energy

Alessandro Salvucci

Alessandro Salvucci, Research@Energy Manager, Gruppo Loccioni

Ciao a tutti, sono Alessandro e da due anni coordino il team di Ricerca e Sviluppo di Loccioni Energy. Da oggi, io ed il mio team, vorremmo iniziare ad utilizzare lo spazio di questo blog per raccontare in prima persona i nostri progetti e per dialogare direttamente con chi ci segue. Il Gruppo Loccioni, infatti, è da sempre un’Open Company, un’impresa aperta per cui è fondamentale il dialogo con clienti, fornitori e partners.

La prerogativa di Loccioni Energy è quella di generare valore per i clienti attraverso una gestione completa dell’energia. La sfida più alta, infatti, è il raggiungimento dell’indipendenza energetica. Per vincerla sfruttiamo le competenze più forti del nostro Gruppo: system integration, misura e controllo.

Agiamo quindi su tre direttrici: produzione da fonti rinnovabili, accumulo di energia ed efficienza nei consumi. La gestione del progetto a 360° non riguarda solo gli aspetti tecnici: ogni decisione viene presa sulla base della sostenibilità ambientale ed economica. Le unità di misura più frequenti, oltre al kW, sono il Kg (di CO2 non emessa) e l’ (di energia guadagnata o risparmiata). Non a caso le comunichiamo sul nostro Leaf Meter, il misuratore di sostenibilità che affianca ogni soluzione!

Tutti i progetti seguono queste linee guida. Il nostro impegno principale Continua a leggere

Contrassegnato , , , , , , |